Cerca per parola chiave
 

homeprogettoviaggiatoredove sono sostenitoripillole contatti

Archivio Io Suono Italiano ?     archivio dal tango alla musica caraibica

Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 

8-09-2010

Alessandria del Carretto (CS). Gli ultimi istanti del festival delle culture tradizionali RADICAZIONI 2010. Palcoscenico e Platea abbandonano i loro confini e si fondono in una sola voce, quella della Tarantella. Sulla piazza esplode la festa. Emozioni dal terrazzino della postazione del "cammino". 

 

Articolo (p)Link Commenti Commenti (3)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

3-09-2010

Penna Sant'Andrea (TE) -  Zà Beata è un agriturismo dove enogastronomia e musica fanno parte del menu quotidiano. Dopo il mio spettacolo VIDEO SHOW ITALIA i Sandandonijre con altri suonatori della zona chiudono la serata in festa. Indimenticabile !! Grazie a tutti.

GUARDA TUTTE LE PILLOLE IN "PILLOLE"

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
31-08-10

Pochi giorni dopo il festival Radicazioni ad Alessandria del Carretto (CS) si svolge una competizione che ha dell'incredibile: la gara dei mangiatori di peperoncino. I partecipanti si sfidano a boccate di fuoco. Le dosi sono di 100 grammi al colpo e vince chi mangia più peperoncino nell'arco di 15 minuti. Il vincitore  quest'anno è Vincenzo Napoli che ha ingoia ben 800 gr. di peperoncino a suon di tarantella del Pollino. Una vera pazzia!!

Articolo (p)Link Commenti Commenti (2)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

22-08-10

Questa sera dalle 22.30 più o meno segui le dirette dei concerti di RADICAZIONI - festival delle culture tradizionali

in live streaming su questo blog!!

OTTIMIZZATO PER EXPLORER - CON MOZILLA NON SI VEDE

Watch live streaming video from ilcamminodellamusica2 at livestream.com

Articolo (p)Link Commenti Commenti (6)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Direttamente da Valfino al Canto, XVI edizione del festival della musica tradizionale.

SEGUI LE DIRETTE DEGLI EVENTI PIU' SIGNIFICATIVI

qui sotto alcuni momenti della diretta dell'ultima serata

se non vedi il filmato connettiti con internet explorer

Articolo (p)Link Commenti Commenti (1)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
05-08-10 01:35 - Parte l’estate del cammino della musica. Dopo la tournée in Argentina e il lancio del nuovo VIDEO SHOW ITALIA preparo armi e bagagli e tra poche ore m'incammino in un lungo percorso che mi porterà fino all'estremo sud d'Italia a settembre. In camper? No! A piedi? Nooooo!! In treno e quello che capita? Ecco!

Tutto è pronto o quasi, è notte quando sto scrivendo questo post e l’atmosfera che respiro qui è sempre quella tipica della notte prima della partenza: la mia borsa in cuoio marrone aperta e vorace, intorno a me un trambusto di oggetti tecnologici e non fra videocamera, registratore cavi e cavetti mutande e magliette, una chitarra con le corde nuove che sbrilluccicano il loro acciaio ed il mio cane che mi sonnecchia a fianco e di tanto in tanto si sveglia e mi guarda.. chissà che cosa pensa di me la vecchia Peggy.

Un viaggio con duplice funzione, anzi triplice: alcune date del mio nuovo spettacolo, la sperimentazione del nuovo progetto “Servizio Documentazione Tradizioni” e l’attesissimo incontro con vecchi amici conosciuti durante la lunga esperienza di “Io Suono Italiano?”.

Il viaggio sarà tracciabile più che mai !! Lancerò in video-diretta su questo blog gli eventi più importanti dei due festival che mi hanno arruolato come media partner. Il primo sarà quello di VALFINO AL CANTO, 9-11 agosto ad Arsita (TE), dove già l’anno scorso avevo registrato la mia presenza da camminatore. Poi sarà la volta di RADICAZIONI 20-22 agosto a Alessandria del Carretto (CS) ormai la mia seconda casa italiana. A quel punto nulla è ancora deciso ma un po’ di ignoto viaggio mi piace assai.

Peggy si è svegliata.. si alza e va verso la porta , mi guarda. Le scappa la pipì. Vado ad aprirle così mi prendo una boccata dell’aria della notte prima della partenza! Buona notte e buon viaggio.

LEGGI L'ARTICOLO USCITO SUL NUOVO PROGETTO

Articolo (p)Link Commenti Commenti (4)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Eccolo, è nato, è ancora in fasce, deve crescere ma già vede la luce ed è curioso, si guarda intorno per carpire informazioni e fortificarsi. Però è come se fosse nato due volte, dopo la prima irriverente apparizione in Argentina ora affronta il pubblico italiano, rinnovato e rafforzato dalla presenza di altri due padri musici Renato Tapino e Andrea Da Cortà e dalla consulenza registica di Fabrizio Paladin

è costruito con le esperienze del mio viaggio in Italia “Il Cammino della Musica – Io suono italiano?” alla scoperta delle tradizioni musicali italiane e di quella gente che le vive. Nessuna spiegazione riguardante passi di ballo, semicrome, o legni utilizzati dalla liuteria italiana, bensì storie di umanità tradotta in musica. “Video Show Italia” ruota sulla tesi che la musica NON è un linguaggio universale; universale è il miracolo che crea. Così tra racconti di viaggio, esperienze vissute in campo, immagini e musica dal vivo si snoda uno show dal quale emerge la funzione sociale e terapeutica oltre che artistica della musica. Un excursus che parte dallo Jodel del Trentino Alto Adige alla Tarantella Siciliana passando per Su ballu sardu della Sardegna, ossia un viaggio di più di 20.000 km fra le note del “bel paese” percorso tra il 2009 e il 2010 con un camper del 1980.

Video Show Italia non è dimentico della precedente esperienza del 2007, la prima edizione del progetto “Il Cammino della Musica – dal Tango alla Musica Caraibica” dove avevo percorso il versante atlantico dell’America Latina con gli stessi obiettivi. E così alcune signore brasiliane che cantano le canzoni “de roda” per guarire dalla depressione, incontrate a  Belo Horizonte, hanno le stesse espressioni delle Mondine incontrate in Emilia Romagna che ancora oggi dopo 50 anni cantano le canzoni che usavano per dimenticare la fatica del lavoro nelle risaie del Piemonte. I ragazzi venezuelani presi dalle Favelas e messi a suonare in una orchestra hanno la stessa fortuna di quelli di un quartiere pericoloso di Palermo (Sicilia) e poi la musica come legame con Giannina una anziana cantastorie abruzzese e la sua storia, la musica come speranza con l’esperienza del terremoto a L’aquila, fino a conoscere.. gli indigeni italiani!

È stata dura, la fase di creazione mi ha creato sentimenti altalenanti:  momenti di gioia inarrivabile a profonde crisi e ripensamenti, sofferenza e sollievo, quest'ultimo anche grazie all’aiuto di molti amici; ma penso che sia così che debba andare.  

PROSSIME DATE: 24 luglio Campo Carlo (PV) - 31 luglio Folkest (Spilimbergo, PN) – 6 agosto Castelnovo Magra (SP) – 12 agosto Penna Sant’Andrea (TE) - 20 agosto Radicazioni Alessandria del Carretto (CS)

SEI INTERESSATO ALLO SPETTACOLO? VUOI PROPORLO ALLA TUA AMMINISTRAZIONE? HAI UNO SPAZIO? UN'IDEA? scheda informativa video show italia in trio

Articolo (p)Link Commenti Commenti (16)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
18-06-10

21-06-10. Tra Piazza San Carlo e Piazza Castello a Torino nei giorni di sole è facile imbattersi in virtuosi signori che allietano la piazza con le sonorità tradizionali italiane. Non lo fanno per esibizionismo, ma per diletto. Nessuno di loro è di origine torinese (ma ci sono torinesi a Torino?) hanno appreso le canzoni piemontesi quando nei lontani anni '50 migravano in una Torino assetata di madodopera. Però i ricordi legati alle terre d'origine non mancano e così si suona la musica di tutta Italia. Bellissimo incontro.

GUARDA TUTTE LE PILLOLE IN "PILLOLE"

Articolo (p)Link Commenti Commenti (4)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

Un volo di 14 ore da Buenos Aires a Venezia con la testa piena di bei ricordi e il cuore che batte forte, un giorno di pausa per svuotare lo zaino e ricaricarlo di cose pulite e leggere e poi via a Genova per un’altra avventura.

Un cammino a piedi di 700 km ripercorrendo il territorio che comprende l’ex triangolo industriale Genova-Torino-Milano alias “GeMiTo”. Un gruppo di 6 camminanti con specifiche mansioni per riscoprire e valorizzare le peculiarità paesaggistiche e sociali di questa storica zona italiana. Io mi occuperò come al solito di conoscere e far conoscere la musica che incontreremo lungo il percorso facendola raccontare da chi la suona e la vive. Un nuovo cammino della musica, questa volta però aperto anche ad altri aspetti socio culturali che insieme completano il documento di identità del popolo e della sua terra.

Riccardo Carnovalini, una delle menti di questo progetto qualche giorno fa mi ha spedito l’elenco delle cose essenziali da mettere nello zaino. Alla riga “due paia di mutande” ho capito che la cosa non sarebbe stata facile e che i grammi qui fanno la differenza. Una camminata di 700 Km non deve essere cosa facile; ma io scherzavo!! “Il cammino della musica” è un nome allegorico, ideale!! Stavolta mi hanno fregato e mi tocca camminare.

Siccome per problemi di peso abbiamo solo un PC non so quanto riuscirò ad pubblicare sul mio blog, ma giornalmente potrete seguire il percorso e conoscere quello che incontriamo connettendovi a www.gemito.movimentolento.it.

 

aaaa una cosa: il cammino è aperto a tutti..  

Articolo (p)Link Commenti Commenti (8)  Storico Storico  Stampa Stampa
 

12-04-10. La tournée in Argentina, mi sta procurando grandi gioie. Finora le città raggiunte in un viaggio di 2500 Km su strada puntigliosamente dritta, si trovano al sud del paese: Mar del Plata, Bahia Blanca, Viedma, Necochea, Villa Regina; mete storiche di migranti italiani. È stato sorprendente incontrare persone che a distanza di 60 anni parlano ancora il dialetto tipico del paesello che hanno lasciato (vedi video), o altre che dopo lo stesso tempo sembra non vogliano parlare del tutto spagnolo, lo macchiano, usando un idioma che li tiene aggrappati ai ricordi oltreoceano. È stato bello incontrare i giovani discendenti, orgogliosi delle loro origini, attivisti di idee legate all’Italianità, organizzati in un vivace associazionismo. (nei post precedenti li conoscete tutti)

                                                               LEGGI LA RECENSIONE

Gli incontri sono avvenuti in circoli culturali italiani e in teatri all’italiana. La soddisfazione è stata grande grazie alla risposta del pubblico, composto da migranti o discendenti di italiani nostalgici del loro paese, ma anche da argentini curiosi di scoprire l’Italia che suona. A tutti un grazie di cuore per l’accoglienza proverbiale e l’entusiasmo che mi avete donato. Un ringraziamento speciale voglio farlo a Marcelo Carrara, organizzatore del tour in Patagonia, che mi ha accompagnato con la sua auto in questo viaggio che a tratti sembrava infinito. Il ringraziamento scritto qui, ma in primis all’ Associazione Travisani nel Mondo che mi ha spedito qui.

Ora a Buenos Aires dove l’aria è più inquinata e i paesaggi patagonici sono un ricordo ormai distante ma la creatività umana dà vita a situazioni ugualmente magiche, le prossime e ultime date prima del malinconico ritorno.  Evviva la vita.

Viernes 16 Abril 20.30 VIDEO SHOW ITALIA - Federación de Asociaciones Calabresas en Argentina FACA Av. Hipólito Yrigoyen 3950

Lunes 19 Abril 18.00 VIDEO SHOW AMERICA - Auditorium Abasto, Festival de Otono

Il tour è patrocinato (economicamente e moralmente) dalla ATM Associazione Trevisani nel Mondo, in collaborazione con la ong ICEI Istituto Cooperazione Economica Internazionale, IIC Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires, CIS Cooperazione Italiana allo sviluppo, PTSBB Proyecto Turismo Sostenibile en la Boca y Barracas fra gli altri.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (9)  Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40

Iscriviti alla newsletter
chi sono


in questo momento
decisamente controcorrente



RAI DUE


RAI TRE


RAI TRE


RAI KILIMANGIARO


il Libro


CD chitarra


CD HandPan


visit my handPan website




Con il sostegno di







 



Ultimi commenti:
Ciao Alyssa. Si, è m...
07/07/2016 @ 11:35:11
Di Andrea Gorgi ZU
Semplicemente avvolg...
08/05/2016 @ 22:36:32
Di Alyssa
Ciao Elena. Grazie p...
17/01/2016 @ 05:42:38
Di Andrea Gorgi ZU
Il veneto non è un d...
11/01/2016 @ 11:01:00
Di elena
hehe! ma quelle imma...
12/08/2015 @ 11:45:46
Di Zu
sicuramente un filma...
12/08/2015 @ 08:10:26
Di roby boscarin
Ciao Nicola, grazie ...
29/06/2015 @ 10:39:23
Di Zu
Conosco questa canzo...
28/06/2015 @ 23:51:31
Di Nicola Scarpel
DOCUMENTARIO BELLISS...
16/05/2015 @ 18:56:14
Di b
Caro Zu , anche con ...
18/03/2015 @ 19:35:58
Di Adelina, Gianni
bravi!che possiate c...
16/03/2015 @ 10:26:20
Di gianfranco micarelli -scultore-
Grande Andrea!Ho app...
03/03/2015 @ 19:15:11
Di Diego
C'è tanto dentro que...
26/02/2015 @ 17:24:41
Di Stefania D.
Emozione.....tanta ....
26/02/2015 @ 17:23:23
Di Alida
aggiungerei anche il...
26/02/2015 @ 17:20:54
Di Tatiana M.
anche Giuliano Prepa...
26/02/2015 @ 17:20:30
Di Otello S.
chissà cosa ne pense...
26/02/2015 @ 17:19:52
Di Paolo
Guardo le foto e leg...
07/02/2015 @ 06:50:44
Di Mrisa
grazie meraviglioso ...
01/02/2015 @ 10:42:12
Di Francesca G.
How wonderful that y...
31/01/2015 @ 19:35:57
Di Lorie H.
Il caos di Jaipur cr...
31/01/2015 @ 19:33:49
Di Lara F.
Bravi! fate sentire ...
29/01/2015 @ 19:30:15
Di Adelina, Gianni
Veramente bello!!! C...
29/01/2015 @ 17:28:07
Di Lara
Sempre con un po' di...
25/01/2015 @ 01:23:33
Di Valerio
CIAO SONO NICLA VIAR...
24/01/2015 @ 06:26:16
Di NICOLA
...GRANDE Federico.....
23/01/2015 @ 06:57:17
Di sandro brunello
Ciao vagabondi, buon...
21/01/2015 @ 07:35:07
Di Robi e Anna
E' invidiabile e dev...
10/01/2015 @ 15:48:00
Di taddeo scalici
Parabéns, Andrea, me...
08/11/2014 @ 11:12:08
Di Valdeni
muy bueno andrea ya ...
08/11/2014 @ 11:11:38
Di Chelo


12/12/2017 @ 13.17.29
script eseguito in 62 ms


radio popolare la tribu