Cerca per parola chiave
 

homeprogettoviaggiatoredove sono sostenitoripillole contatti

Archivio Io Suono Italiano ?     archivio dal tango alla musica caraibica

Reportage BRASILE: Capoeria a Pernambuco - VIDEO -

28-07-2007
Per non deludere nessuno e rendere omaggio a tutti, farò una panoramica su tutto quello che ho avuto modo di conoscere nel grande stato di Pernambuco.
Nella bella città di Olinda (vedi post: Olinda che linda), ho avuto finalmente l´occasione di documentare, senza che nessuno mi chiedesse denaro in cambio, la tanto praticata Capoeira. Si dice che il fulcro di questa arte sia Bahia, ma purtoppo Salvador de Bahia ultimamente fa di tutto un mercato, perciò non è stato per nulla facile durante il mio soggiorno in questa capitale, recuperare materiale per il progetto. A Olinda invece sono addirittura stato invitato a partecipare ad una roda de Capoeira nella sede del Rotary Club dove per l´occasione si sono riuniti tutti i più bravi maestri del genere e della zona. Ad accogliermi e a spiegarmi le caratteristiche di questa arte, e in questo caso di questa scuola, è Mestre Carinhoso. Sulla Capoeira ci sarebbe da parlare molto, in internet si possono trovare tonnellate di materiale, foto e filmati. Quella a cui ho assistito io però è una Capoeira speciale che ha lo scopo di salvare i ragazzi dalla strada e dai pericoli delle favelas, indirizzandoli ad uno sport che insieme è un´arte e permettere loro di apprendere questa tecnica che un giorno potrebbe diventare un lavoro e procurargli un dignitoso futuro. Carinhoso mi spiega che qui i ragazzi non pagano una iscrizione, il corso è interamente gratuito e patrocinato da un organo pubblico. I maestri parlano della fortuna e dell´importanza di questa possibilità che loro non hanno avuto. Ho assistito a più di un allenamento e devo dire che la qualità dell´insegnamento e la disciplina dei ragazzi è veramente alta. Anche i più piccoli si muovono rapidamente e sferrano colpi micidiali tra acrobazie pericolose.
La Capoerira (pronuncia capuera) è una tecnica di combattimento che ha le sembianze di una danza. E' uno sport artistico che include musica, canto, danza, e lotta allo stesso tempo. La bravura dei capoeristi è misurata non tanto dalla potenza dei colpi, quanto dall´armonia dei movimenti. I capoeristi formano un cerchio (la roda) all´interno del quale due concorrenti alla volta si sfidano lanciandosi abili colpi che -solitamente- non toccano l´avversario. I movimenti di questa affascinante lotta danzata sono ritmati dalla vibrazione della corda del berimbau, strumeno tipico e preincipale di questa forma d´arte (vedi la sezione foto: strumenti) e da altri strumenti a percussione come pandeiro, atabaque, agogo, caxixi. Anche in questo caso il genere arriva direttamente dall´Africa. Le sue origini risalgono alla fine del XVIII sec. ma sono incerte e molte sono le teorie a riguardo. La più accreditata è quella che dice che in passato la Capoeira era una forma per gli schiavi di manifestare il loro desiderio di rivolta mascherandolo in questo modo. Altre origini parlano della Capoeira come forma di combattimento nato nei Quilombos, che sono quei luoghi normalmente situati nell´entroterrra del Brasile, dove gli schiavi che riuscivano a fuggire si riunivano formando delle comunità organizzate che incutevano terrore agli schiavisti. I Quilombos rappresentano per la musica brasiliana un elemento importantissimo. E' da questi luoghi infatti che si sono formate le cellule principali di numerosi generi musicali che oggi rappresentano la cultura popolare brasiliana. Oggi i Quilombos sono dei centri culturali dove si preserva la cultura artistica africana. Io e Elaine ne abbiamo visitato uno a Castainho all´interno di Pernambuco; esperienza molto interessante che mi ha fatto capire che se non ci fosse stata la sciavitù tutta questa musica non esisterebbe.  
La Capoeria fu proibita per molto tempo, quando nel 1932 il grande maestro Manuel Dos Reis Machado, più facilmente chimato Bimba, ebbe l´occasione di ufficializzarlo come sport nazionale brasiliano. Da quell´epoca esistono due tipi di capoeira: Regionale e Angola (Joaquin Ferreira Vincente piú facilmente chiamato Pastinha, fu il pioniere di quest´ultimo genere) che posseggono differenti ritmi, canti, movimenti, stili. Questo un quadro velocissimo e generico su questa forma d´arte che è forse la più praticata nel nordeste brasiliano. La Capoerira si incontra dappertutto: nelle piazze, sulle spiagge, nelle scuole, per le strade. Nel mio viaggio in Brasile ho conosciuto moltissimi capoeristi e ho assistito a diverse rodas talvolta veramente spettacolari. Ho scoperto molti "segreti del mestiere" ma soprattutto ho capito che la Capoeira più che uno sport è una filosofia che include tradizione, disciplina, stile, rispetto, forma fisica.  
Il video che metto qui sotto è una fase della roda organizzata dal "Grupo de capoeira regional Chute na lua" di Olinda. Si tratta della forma Regionale che rispetto quella Angola è più veloce e "acrobatica". Buona visione!

CONTINUA...

Articolo Articolo Commenti Commenti (2) Storico Storico Stampa Stampa

Iscriviti alla newsletter
chi sono


in questo momento
decisamente controcorrente



RAI DUE


RAI TRE


RAI TRE


RAI KILIMANGIARO


il Libro


CD chitarra


CD HandPan

.


.

visit my handPan website




Con il sostegno di





 



Ultimi commenti:
Ogni volta che sto p...
13/05/2018 @ 13:45:06
Di Diego
e veramente stupendo...
23/01/2018 @ 00:54:50
Di marco
Ciao,la canzone del ...
04/01/2018 @ 18:49:31
Di Zu
Ciao Alyssa. Si, è m...
07/07/2016 @ 11:35:11
Di Andrea Gorgi ZU
Semplicemente avvolg...
08/05/2016 @ 22:36:32
Di Alyssa
Ciao Elena. Grazie p...
17/01/2016 @ 05:42:38
Di Andrea Gorgi ZU
Il veneto non è un d...
11/01/2016 @ 11:01:00
Di elena
hehe! ma quelle imma...
12/08/2015 @ 11:45:46
Di Zu
sicuramente un filma...
12/08/2015 @ 08:10:26
Di roby boscarin
Ciao Nicola, grazie ...
29/06/2015 @ 10:39:23
Di Zu
Conosco questa canzo...
28/06/2015 @ 23:51:31
Di Nicola Scarpel
DOCUMENTARIO BELLISS...
16/05/2015 @ 18:56:14
Di b
Caro Zu , anche con ...
18/03/2015 @ 19:35:58
Di Adelina, Gianni
bravi!che possiate c...
16/03/2015 @ 10:26:20
Di gianfranco micarelli -scultore-
Grande Andrea!Ho app...
03/03/2015 @ 19:15:11
Di Diego
C'è tanto dentro que...
26/02/2015 @ 17:24:41
Di Stefania D.
Emozione.....tanta ....
26/02/2015 @ 17:23:23
Di Alida
aggiungerei anche il...
26/02/2015 @ 17:20:54
Di Tatiana M.
anche Giuliano Prepa...
26/02/2015 @ 17:20:30
Di Otello S.
chissà cosa ne pense...
26/02/2015 @ 17:19:52
Di Paolo
Guardo le foto e leg...
07/02/2015 @ 06:50:44
Di Mrisa
grazie meraviglioso ...
01/02/2015 @ 10:42:12
Di Francesca G.
How wonderful that y...
31/01/2015 @ 19:35:57
Di Lorie H.
Il caos di Jaipur cr...
31/01/2015 @ 19:33:49
Di Lara F.
Bravi! fate sentire ...
29/01/2015 @ 19:30:15
Di Adelina, Gianni
Veramente bello!!! C...
29/01/2015 @ 17:28:07
Di Lara
Sempre con un po' di...
25/01/2015 @ 01:23:33
Di Valerio
CIAO SONO NICLA VIAR...
24/01/2015 @ 06:26:16
Di NICOLA
...GRANDE Federico.....
23/01/2015 @ 06:57:17
Di sandro brunello
Ciao vagabondi, buon...
21/01/2015 @ 07:35:07
Di Robi e Anna


20/10/2018 @ 21.04.07
script eseguito in 62 ms


radio popolare la tribu